Il Codice Deontologico AIECI

Il Codice Deontologico ha lo scopo di precisare l’etica professionale e l’insieme delle norme di condotta pubblica e privata a cui l’Educatore e Istruttore cinofilo iscritto nei Registri Regionali e Nazionali deve attenersi nell’esercizio della propria professione.

NORME DEONTOLOGICHE

Principi generali

Art.1.

Gli Educatori e Istruttori Cinofili operano al fine di tutelare il benessere psicofisico del binomio uomo-cane nel rapporto tra essi e con la società nella quale agiscono, applicando correttamente i metodi di insegnamento più idonei a perseguire tale scopo.

Art. 2.

Gli Educatori e Istruttori Cinofili s’ impegnano a svolgere una funzione educativa volta a promuovere l’autonomia del binomio uomo-cane, intesa come sviluppo delle migliori capacità relazionali che consentano al proprietario una corretta gestione del proprio cane, nel rispetto delle sue esigenze etologiche e psicofisiche nei contesti familiari e urbani.

Art. 3.

Gli Educatori e Istruttori Cinofili rifiutano in modo categorico e inequivocabile l’utilizzo di metodologie, tecniche e dispositivi coercitivi, quali ad esempio collari a strangolo, collari con le punte, collari elettrici, così come l’uso della forza e della violenza, o di imposizioni fisiche e psicologiche sul cane.

Art. 4.

Gli Educatori e Istruttori Cinofili si impegnano ad aggiornare costantemente la propria preparazione e le proprie competenze in ambito cinologico, etologico, zooantropologico e psico-educativo attraverso programmi di formazione continua.

Rapporti con la clientela

Art. 5.

Gli Educatori e Istruttori Cinofili, sentite le esigenze e i desideri del proprietario nei riguardi del proprio cane, si impegnano a delineare con obiettività, chiarezza e massima professionalità metodologie e tempistiche di lavoro adeguate e individualizzate per lo specifico binomio uomo-cane, in modo tale da non creare false aspettative, rispettando altresì le naturali attitudini e il temperamento del cane.

Art. 6.

Gli Educatori e Istruttori Cinofili, nell’esercizio della propria professione, perseguono la promozione, la divulgazione e la diffusione della cultura cinofila secondo il fine ultimo di promuovere l’inserimento, a pieno titolo, della referenza animale nella società attuale, considerando l’alterità animale quale valore aggiunto della società e della natura umana.

Rapporti con i colleghi e altri professionisti

Art. 7.

Gli Educatori e Istruttori Cinofili sono tenuti a stabilire e mantenere corretti rapporti professionali con i colleghi nonché con le altre figure professionali legate alla cinofilia, impegnandosi a rispettare i reciproci ambiti d’intervento e di competenza professionale.

Art. 8.

L’attività dei soci professionisti della A.I.E.C.I. si differenzia nelle diverse professionalità dell’istruttore-educatore cinofilo e dell’educatore cinofilo, in base alla diversa formazione, titoli e competenze possedute come previsto dallo Statuto

- L’istruttore-educatore cinofilo possiede le più ampie competenze per lo svolgimento di ogni attività cinofila e cinosportiva, ivi compresa l’educazione di base.

- L’educatore cinofilo possiede le competenze per le attività di educazione di base.

Nell’ambito di tali differenziazioni i soci della A.I.E.C.I. si impegnano a rispettare gli ambiti delle rispettive competenze.

Art. 9.

Gli Educatori e Istruttori Cinofili esercitano la propria professione secondo criteri organizzativi ed economici volti a valorizzare equamente la propria professionalità, nel pieno rispetto delle normative vigenti e adottando ogni forma di tutela personale e civile necessaria, attenendosi al contempo a principi di una corretta e leale concorrenza di mercato.

Art. 10.

I soci della A.I.E.C.I., in quanto parte integrante della stessa, sono tenuti a mantenere nei confronti dell’Associazione e degli altri soci un rapporto basato su una leale e corretta collaborazione, impegnandosi altresì, in base alle proprie capacità e competenze, a contribuire alla crescita ed allo  sviluppo dell’Associazione medesima.

Stampa Stampa | Mappa del sito
AIECI - Via Trieste 32 - 35121 Padova Codice Fiscale: 92194950280